Blog

Realizzazione pozzi

Pozzi Sardegna di Sebastiano Achenza è leader nel settore della realizzazione di pozzi per acqua. Esistono diverse tecniche per la realizzazione di pozzi, in base alle dimensioni, l’uso e la tipologia di pozzo che si vuole realizzare, vediamo alcune tecniche principali:

La percussione a secco consiste nella frantumazione del terreno con l’utilizzo di uno strumento di perforazione e l’inserimento e rotazione della tubazione di lavoro tramite pistoni idraulici. Con questa tecnica non vengono utilizzati additivi chimici e fanghi che poi andrebbero smaltiti, e questo porta ad un minore impatto sull’ambiente, inoltre, mentre si eseguono i lavori è possibile compiere una continua valutazione del terreno e delle falde acquifere che si vanno a scoprire, potendo interrompere la perforazione quando più opportuno. Questa tecnica è rapida, efficiente, non interferisce particolarmente con i pozzi adiacenti ed il suo impianto è economico.
La perforazione a rotazione con circolazione diretta e inversa , invece è data dalla rotazione dello scalpello posizionato nell’estremità inferiore del macchinario perforante, che perfora gradualmente il terreno. Nella circolazione diretta viene pompato il fluido di perforazione a gran velocità, in questo modo viene pulito il fondo del pozzo e contemporaneamente anche le lame utilizzate. I detriti risaliranno lungo lo spazio formatosi tra le pareti del pozzo e la batteria di perforazione, per poi andare a finire nella vasca di decantazione. Una volta che i detriti sedimentano su fondo, il resto del fango verrà convogliato in una seconda vasca da cui verrà aspirato per essere reimmesso in circolazione. Nella circolazione inversa il fluido e i detriti, invece, vengono aspirati da delle cavità presenti sullo scalpello stesso per essere depositati direttamente dal macchinario nella vasca di decantazione. Il fluido, invece, tornerà per gravità nel procedimento di perforazione. Con questa tecnica possono essere realizzati pozzi di grande diametro con ridotte potenze applicate, è una tecnica che può essere utilizzata per qualsiasi tipologia di terreno e l’utilizzo dei fanghi permette di ridurre eventuali sovrapressioni, rendendo più stabile il terreno. Nella perforazione di terreni plastici questa tecnica assicura velocità ed efficienza.
La Perforazione a percussione viene utilizzata nella realizzazione di pozzi di dimensioni medio-grandi e per brevi profondità. Generalmente vengono usate 3 tipologie di strumentazione: - In assenza di acqua vengono utilizzate le benne - Con acqua e in terreni sciolti o a media compattazione vengono utilizzate le sonde - Nei terreni compatti vengono utilizzati gli scalpelli. Gli strumenti vengono utilizzati a caduta libera tramite una fune d’acciaio, venendo continuamente sollevati e rilasciati verso il basso in modo che cadano sul fondo del pozzo. Ad intervalli regolari l’utensile viene prelevato e svuotato dai detriti che si vanno a formare. È una tecnologia utilizzata sia nei terreni sciolti che in quelli compatti, anche se nell’ultimo caso avrà una velocità di realizzazione del pozzo minore, dovuta al maggiore attrito col terreno.

logo

Achenza Sebastiano è una ditta operante in Sardegna leader nel settore trivellazioni, realizzazione di pozzi per acqua, ricerche idriche, geotermia e tanto altro. Nel settore da più di mezzo secolo, il suo fondatore, il Sig. Sebastiano Achenza lavora con la massima professionalità guadagnandosi negli anni la fiducia della sua clientela

© 2021 Achenza Sebastiano Trivellazioni P.IVA 01010240909.
Tutti i diritti sono riservati. Realizzazione sito web By Topwebsite.it